Dichiarazione sullo stato di crisi Covid-19

 

Aggiornamento del 22/06/2020  

La nostra attività produttiva lavora a pieno regime e in massima sicurezza dal 20 aprile; per questo motivo siamo in grado di garantire un tempo di evasione degli ordini assolutamente nella norma.

Nonostante si stia comunque prediligendo, a livello Commerciale e Service, l’utilizzo dello smart working, ci stiamo gradualmente muovendo verso un ritorno programmato alla “normalità” anche per gli uffici di Milano e di Conegliano. Questo ci consente inoltre di poter ricevere clienti e fornitori e poter riprendere quel contatto interpersonale che tanto ci è mancato in questi ultimi mesi.

Vi invitiamo pertanto a contattare i nostri referenti commerciali per valutare con loro tutte le opportunità disponibili oltre che a partecipare ai nostri corsi da remoto di E-Learning e T-Learning.

#ripartenza

Rimaniamo sempre a vostra disposizione

 

Aggiornamento del 23/04/2020  

 

Siamo lieti di informarVi che la nostra attività produttiva ha ripreso ad operare in data 20 aprile.

Anticipando in diversi casi quanto successivamente richiesto dalle istituzioni, abbiamo sempre adottato tutte le misure di sicurezza necessarie per l’incolumità dei nostri lavoratori e abbiamo in parallelo digitalizzato tutto ciò che può essere fatto da remoto.

Come già precedentemente annunciato, abbiamo magazzini esterni con prodotto finito disponibile e da oggi torneremo a lavorare per riempire il magazzino principale.  Anche parte dei nostri fornitori e terzisti hanno ripreso le loro attività quindi, nell’ottica di poter rispondere al meglio e in tempi brevi alle vostre esigenze imminenti e future vi invitiamo a contattare i nostri commerciali per studiare con loro una programmazione utile all’ottimizzazione di tutta la filiera.

#ripartenza

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti

 

Aggiornamento del 14/04/2020    

Gentile cliente,

Facendo seguito al nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 10 aprile 2020, rimane ancora sospesa da parte di CIAS l’attività produttiva.

Ricordiamo a tutta la nostra clientela che abbiamo comunque la possibilità di spedire materiale tramite i nostri magazzini remoti e invitiamo ad inoltrare eventuali ordini anche in questo periodo in modo da poter predisporre la filiera produttiva con i nostri terzisti e accorciare così i tempi di consegna al momento della riapertura.

Tutte le altre aree aziendali continueranno a darvi come sempre il pieno supporto da remoto.

Per la gestione di riparazioni o altro potrete contattare il nostro back-office che vi darà tutte le informazioni specifiche.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti

 

Aggiornamento del 3/04/2020     

Gentile cliente,

Facendo seguito al nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 25 marzo 2020, verrà attuata da parte di CIAS una sospensione produttiva fino al 13 aprile.

Prima della chiusura abbiamo potuto istituire dei magazzini remoti in modo da poter seguire le vendite anche durante il periodo suddetto.

Ci siamo inoltre mossi in anticipo per creare una scorta di materiali che ci darà la possibilità di consegnare i nostri prodotti senza particolari code di attesa non appena riprese le attività.

Tutte le altre aree aziendali continueranno a darvi il pieno supporto da remoto come già sta avvenendo da qualche settimana.

Per la gestione di riparazioni o altro potrete contattare il nostro back-office che vi darà tutte le informazioni specifiche.

 

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti

 

Aggiornamento del 23/03/2020     

 

Gentile cliente,

Facendo seguito al nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 22 marzo 2020, verrà attuata da parte di CIAS una sospensione produttiva per il periodo che va dal 23 marzo al 3 aprile.

Fino al 25 marzo ci è comunque data la possibilità di spedire regolarmente i materiali dalla nostra sede produttiva e logistica.

Ci siamo inoltre mossi in anticipo per creare una scorta di materiali che ci darà la possibilità di consegnare i nostri prodotti senza particolari code di attesa non appena riprese le attività.

Tutte le altre aree aziendali continueranno a darvi il pieno supporto da remoto come già sta avvenendo da qualche settimana.

Per la gestione di riparazioni o altro potrete contattare il nostro back-office che vi darà tutte le informazioni specifiche.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti

 

Aggiornamento del 10/03/2020

                                 

Gentile cliente,

vorremmo cominciare la presente dichiarazione rendendo noto che in questi giorni, il management CIAS ha costantemente osservato quanto prescritto dalle autorità competenti e dalle ordinanze in materia di CoronaVirus – Covid19 e giornalmente verifica l’evolversi della situazione.

Abbiamo finora adottato le misure più accurate per proteggere i nostri lavoratori e assicurare continuità di servizio ai nostri clienti. Ringraziamo tutti i nostri lavoratori, sia quelli che stanno continuando a lavorare in Smart Working e soprattutto coloro i quali stanno lavorando in fabbrica, con tutte le difficoltà del caso dettate dalle giuste precauzioni che in questi giorni vanno messe assolutamente in atto.

Nello specifico puntualizziamo quanto segue:

  • In relazione alla crisi internazionale legata al Coronavirus Covid19, non abbiamo attualmente alcun rallentamento produttivo.
  • Attualmente stiamo producendo a pieno regime.
  • Inoltre, abbiamo già messo in atto da fine febbraio diverse azioni per garantire che le nostre attività in fabbrica possano continuare anche in uno scenario più difficile dell’attuale, incluse ma non limitate a, l'organizzazione della rotazione del personale di produzione e la segmentazione stagna dei reparti con una presenza di personale che possa garantire abbondantemente le distanze minime di sicurezza.
  • da fine febbraio abbiamo già in atto piani per tutte le risorse dei reparti commerciali, di service, di ricerca e sviluppo, d’amministrazione e di back office, per l’utilizzo di smart working alternato al lavoro in ufficio.
  • Il trasporto merci da e verso la fabbrica si sta svolgendo regolarmente anche per spedizioni internazionali.
  • Nelle settimane precedenti (a partire già da gennaio), abbiamo verificato con i distributori di componenti che si affidano alla produzione cinese, se ci potessero essere eventuali ritardi di consegna. Abbiamo ricevuto la garanzia dai nostri fornitori che non siamo coinvolti in possibili ritardi.
  • Tuttavia, in un’ottica prudenziale, abbiamo anticipato ordini di acquisto per immagazzinare componenti ed essere ancora più sicuri.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti